Il nostro amico Maurizio è tornato alla casa del Padre

Maurizio e Alice Marchetti si sono conosciuti in FUCI nel 1966 e sposati nel 1973.

Da sempre desiderosi di trovare la possibilità di vivere più pienamente il Sacramento del Matrimonio , nel 1979 hanno partecipato al primo Weekend da cui è partito “Incontro Matrimoniale” in Italia e considerato questo come un dono di Grazia del Signore. E subito, soprattutto Maurizio, hanno cercato di farlo conoscere non solo nella nostra provincia.

Già nel 1979 su richiesta di alcune coppie di fidanzati della Parrocchia dell’Immacolata hanno “inventato” delle serate di preparazione al matrimonio quando ancora non se ne parlava.

E da allora numerosissimi sono stati i corsi per fidanzati che hanno tenuto insieme ad altri sposi e al Sacerdote e i gruppi di sposi che hanno animato.

Sono stati responsabili dell’Ufficio di Pastorale Familiare, organizzando le Giornate Diocesane della Famiglia con l’intento che le diverse realtà di associazioni e movimenti potessero camminare insieme per costruire coppie più forti, solide e amorevoli, pur ognuno col proprio carisma e come dice S. Paolo “amatevi gli uni gli altri con affetto fraterno, gareggiate nello stimarvi a vicenda”.

Hanno collaborato strettamente con Mons. Carlo Caffarra fino al 2003, quando è stato inviato a Bologna.

Fanno parte della Commissione Famiglia diocesana e sono stati per tanti testimoni dell’amore di coppia, curato e fatto crescere, pregando, come suggerisce Papa Francesco “dacci oggi il nostro amore quotidiano. E il Signore lo dà fresco fragrante e profumato”

Giovedì 29 ottobre alle ore 14 presso la Chiesa di San Benedetto Abate verrà celebrato il rito delle esequie che verrà trasmesso in diretta sulla pagina FB dell’UPF

“Oggi mi fermo a casa tua”

Laboratorio per famiglie: “Oggi mi fermo a casa tua”

COSTRUIAMO INSIEME IL CALENDARIO DELL’AVVENTO.

CERCASI FAMIGLIE CON BIMBI DA 0 A 10 ANNI CON TANTA VOGLIA DI NATALE!!!

Anche quest’anno l’Azione Cattolica in collaborazione con l’Ufficio Famiglia propone il laboratorio di costruzione del calendario dell’Avvento.

Inizia infatti tra poco, per la Chiesa, un periodo particolarmente ricco di emozione e denso di significati. È l’attesa, la preparazione, il cammino verso il giorno del Natale di Gesù. Per i cristiani è un percorso di preghiera, allenamento, preparazione dello spirito, gesti d’amore quotidiani per giungere insieme al giorno del ricordo della venuta di Gesù tra gli uomini. E per le nostre famiglie cosa rappresenta? Per i nostri bambini? È importante raccontare ai nostri figli, fin da piccolissimi, cosa è avvenuto a Maria, Giuseppe e come è nato Gesù, fatto uomo per noi. Avvento e Natale sono l’occasione più bella per fare catechesi con i nostri bimbi, in famiglia. Quindi il periodo che precede la festività (Avvento), può diventare periodo di catechesi familiare speciale, tutta da scoprire e da sfruttare. Il Calendario d’Avvento è un modo per aiutare i bimbi a comprendere il passare del tempo, dei giorni e soprattutto è una bella idea pratica per accompagnare i piccoli, giorno dopo giorno, ad accogliere Gesù che viene tra noi e tra le nostre famiglie. In commercio ce ne sono a decine, ma vogliamo proporvi di costruirne uno insieme, molto particolare e di grande valore, perché fatto con le nostre mani e quelle dei nostri bambini. E magari possiamo proporlo ai nostri gruppi familiari e di catechismo parrocchiali!!! Sarà uno strumento valido per imparare e pregare insieme, nella nostra casa, tra le cose del quotidiano; ci aiuterà a trovare un piccolo spazio fisico e di tempo, ogni giorno, in cui genitori, figli, nonni “staranno insieme e insieme a Gesù che viene”.

Per questo vi invitiamo ad un pomeriggio di Spiritualità Familiare, un laboratorio di costruzione del Calendario dell’Avvento dal titolo “Oggi mi fermo a casa tua”, per famiglie con bambini da 0 a 10 anni che quest’anno si terrà per la prima volta contemporaneamente in tre punti della nostra diocesi. L’appuntamento è quindi per DOMENICA 26 NOVEMBRE alle ore 15:30

a Ferrara, presso Casa Bovelli, via Montebello 8, nella sede dell’Azione Cattolica

a Comacchio, presso Teatro della Scuola dell’Infanzia Nostra Signora di Lourdes

a Vigarano, presso la Parrocchia di Vigarano Pieve (nella chiesa provvisoria), via Mantova, 120

Ogni famiglia porterà con sé attrezzi utili per bricolage e per piccolo decoro (scotch di carta, colla stick, forbici, colori vari, carta velina, nastri, carta da pacchi, materiale per decorare es. bottoni, perline….). Finiremo poi con una bella merenda tutti insieme condividendo quanto ciascuno porterà!!!

Chi intende partecipare, comunichi la propria adesione agli organizzatori entro lunedì 20 novembre (per Ferrara: mail eugenioechiara@libero.it o cellulare 3289048415; per Comacchio: mail cristina_roberto2005@libero.it o cellulare 3401048341; per Vigarano mail albo.bizzi@alice.it o cellulare 3471081524)

La locandina dell’evento da diffondere

 

Monasteri nella città, una preghiera insieme

Con l’avvio dell’anno pastorale, riprendono le iniziative per quanti vogliono unirsi comunitariamente in preghiera.
Raccogliendo l’invito “Monasteri nella città, una preghiera insieme”, vogliamo innalzare al Signore lodi e suppliche per tutte le famiglie della nostra diocesi ed in particolare:
• per coloro che nel mese si sposano;
• per tutti i fidanzati in particolare per quelli che stanno seguendo il percorso in preparazione al sacramento nuziale;
• per le famiglie che attraversano momenti di crisi e difficoltà (relazionali, di rapporto genitori-figli, lavorative, economiche, di salute, ecc…);
• per le famiglie ferite (separati, divorziati, divorziati risposati e quanti convivono);
• per i bimbi nati nel mese, e per quelli mai nati.
• per le famiglie che nel mese hanno sperimentato lutti.
Il ritrovarsi insieme in quei momenti dell’anno liturgico particolarmente intensi e ricchi di significato, in famiglia, intorno all’altare del Signore, a pregare per le nostre famiglie, crediamo sia una cosa non solo opportuna ma fortemente auspicabile e necessaria.
Il primo appuntamento sarà sabato 2 dicembre, in apertura dell’Avvento, alle ore 21 per l’Adorazione Eucaristica, presso il monastero Carmelitano di S. Teresa.
In apertura della Settimana Santa lunedì 26 marzo 2018 alle ore 21, Meditazione sulla Passione di Cristo presso il monastero Corpus Domini delle sorelle Clarisse.
Infine nel mese di maggio ci troveremo lunedì 14 alle ore 18 presso il monastero Benedettino di S. Antonio in Polesine per il Santo Rosario Meditato.
Speriamo che la tempistica di questa programmazione consenta alle famiglie e alle realtà parrocchiali che desiderano condividere un momento comunitario la partecipazione.
Ringraziamo per la grande disponibilità tutte le sorelle dei monasteri di clausura della nostra diocesi che con la loro disponibilità ad aprirci le porte delle loro chiese e a partecipare con noi a questi momenti, ci permettono di conoscere una grande esperienza di contemplazione, fede e preghiera.
Un ulteriore ringraziamento va alla comunità del seminario che anche quest’anno di reciterà settimanalmente il Santo Rosario per le nostre famiglie.

Il perdono: cammino di riconciliazione nelle relazioni familiari

Il gruppo “Acqua dalla Roccia” insieme al Laboratorio delle famiglie ferite della Commissione Diocesana della Famiglia propongono tre incontri per riflettere sul cammino personale e familiare del perdono e della riconciliazione presso il Monastero del Corpus Domini:

il primo sull’esperienza del perdono nella coppia (il 14 gennaio alle 16,30) con i coniugi Bulferi e don Maurizio del Bue di Retrouvaille (guarda il video);

il secondo (l’11 febbraio ore 16,30) con la prof.ssa Anna Bertoni psicologa del Centro di Ateneo di Studi e Ricerche sulla Famiglia dell’Università cattolica di Milano sugli effetti della separazione dei genitori sui figli (focalizzando il tema su percorsi pastorali proponibili di sostegno per i bambini /ragazzi delle coppie ferite) (guarda il video);

l’ultimo con la biblista Suor Benedetta Rossi (il 20 maggio alle 16) sul senso del perdono come relazione verso se stessi, Dio e verso i fratelli.

Accanto a questi momenti formativi aperti a tutta la diocesi si aggiungono momenti di preghiera (11 Marzo, 1 aprile, 13 maggio alle 18.30) offerti a separati, divorziati e risposati, secondo quanto sperimentato in questi ultimi anni di cammino in collaborazione con la comunità delle clarisse del monastero del Corpus Domini della città sede di tutti gli incontri.

E’ nata “L’APE E LA SPIGA”

Gruppo di lavoro per la progettazione e l’offerta di percorsi di educazione all’affettività e alla sessualità nelle scuole e nelle comunità.
Aperto a chiunque abbia idee ed esperienze da condividere, e anche a chi volesse investire tempo per dedicarsi alla formazione.

QUALI PROGETTI
Incontri di formazione e lavoro:
1. per le varie fasce di età, nelle scuole di ogni ordine e grado

2. per adolescenti e giovani presenti nelle varie comunità parrocchiali e nei movimenti;

  • Il favo stillante (per i ragazzi/e della Diocesi dalla seconda superiore all’università)

3. per mamme e figlie insieme che desiderano partecipare al progetto “Il corpo racconta” (da programmare su richiesta) .

Per saperne di più, offrire la propria collaborazione o attivare un percorso: Chiara ed Eugenio Guggi lapeelaspiga@gmail.com